100 anni di sport a Pisa

L’occasione della riflessione sulle architetture per lo sport a Pisa è stata la mostra organizzata dal Museo della Grafica “I segni le storie i gesti. Un secolo di sport a Pisa”, come contributo all’ampio sistema di manifestazioni per “Pisa città europea dello sport” svoltesi nell’anno 2016.

Il lavoro grafico pone le sue fondamenta su una ricerca sulle architetture dedicate allo sport presenti in città: per l’approfondimento e la selezione dei progetti sono stati presi in considerazione la capacità di interazione con il tessuto urbano, le qualità formali e le ragioni teoriche alla base degli stessi.
In base a questi criteri sono state isolate tre architetture particolarmente rappresentative nel panorama urbano: il complesso scolastico- sportivo “Concetto Marchesi” dell’architetto L. Pellegrin, la sede della “Canottieri Arno” dell’ Ing. L. Pera e il complesso, non completato, del Cosmopolitan Golf Country Club ad opera di A. Rossi.
I tre progetti selezionati sono quindi rappresentati in una forma astratta, interpretati nella loro integrità e purezza volumetrica, ovvero resi in uno schema assonometrico al fine di comunicare la valenza stereometrica come tratto distintivo dei tre esempi.

L’utilizzo, quasi ossessivo, solo di tre colori rimanda alla volontà di rompere il legame figurativo diretto che la comunità cittadina ha inevitabilmente stretto con le tre opere: l’obiettivo è quello di creare un’immagine altra, estranea e in un certo senso teorica delle architetture di partenza, tale da produrre nel fruitore un nuovo incontro con l’oggetto, un’immagine lontana da quella radicata nella mente come frutto dell’esperienza quotidiana.

Inedito è anche l’accostamento delle tre architetture, tutte del secolo scorso, che vuole suscitare una riflessione sul patrimonio architettonico della città.


ClienteMuseo della Grafica, PisaServiziIllustration, Content writing, graphic designAnno2016Linkwww.behance.netProgetto100 anni di sport a Pisa